Cazzola finalmente degno del sostegno del “papi” di Hardcore

All’inizio della scorsa settimana diventa di dominio pobblico la notizia già da tempo circolante tra gli addetti ai lavori: il patteggiamento di Alfredo Cazzola a 11 mesi e 20 giorni per frode fiscale consistente nell’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. Nel giro di un paio di giorni, il “Papi” di Hardocore, forse commosso alla lettura del casellario giudiziale del suo candidato bolognese (attraverso il quale finalmente intravede un valido paladino di quei valori propugnati dal popolo della libertà vigilata, soprattutto in tema di legalità), in preda ad un convulso entusiasmo come spesso gli capita strafà e in vece di un generico sostegno gli manda in regalo non l’ennesimo collier con diamanti e perle (quello è un regalo che riserva a minorenni, aspiranti attici, veline o ministre) ma addirittura gli fa la lista Berlusconi per Cazzola. In una città come Bologna qualsiasi candidato si sarebbe comprato un tir di corni e ferri di cavallo, lui no, Cazzola se ne mostra addirittura felice. Vedremo chi avrà ragione. 
Ricordiamo a tal proposito che Italia dei Valori, in base al suo codice etico, seleziona i suoi candidati previa consegna volontaria da parte del candidato al partito, del casellario giudiziale, il quale deve recitare la parola “nulla”. Un esempio pratico, se per assurdo immaginassimo che un giorno Alfredo Cazzola diventasse un fan di IDV, non potrebbe mai esserene candidato nelle sue liste. 
 
Nella voce sondaggi di questo sito puoi votare se ritieni giusto o meno che un candidato con la fedina penale segnata da un patteggiamento per frode fiscale possa candidarsi a sindaco di una città.
Marcello Corvino

Annunci

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Una risposta a “Cazzola finalmente degno del sostegno del “papi” di Hardcore

  1. Marco Muzzati

    Ma che dire… è ovvio che nessuna lista e nessun partito dovrebbe mantenere nelle sue fila persone con problemi di questo tipo e in genere con la fedina penale sporca… anche se talvolta si potrebbe fare un distinguo a seconda della gravità del fatto.

    In ogni caso ciò che apprezzo di IDV è proprio questo impegno: far piazza pulita della disonestà, almeno a partire da chi ci governa, che dovrebbe essere un buon esempio per i cittadini… invece che una giustificazione a vivere nella disonestà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...